Visita guidata alla Grotta Fioravante

Previous Next
Informazioni:

Scheda Offerta
Download (.pdf)
 
Modulo di Prenotazione
Download (.pdf)

Adatto a
scuola materna, scuola primaria di primo e secondo grado, scuola secondaria
 
Durata
30/40 minuti circa

Disponibilità
tutto l’anno su prenotazione

Lingue disponibili
Italiano, Sloveno e Inglese su richiesta

Numero di partecipanti minimo e massimo
minimo 15 massimo 25 partecipanti alla volta, in caso il numero di visitatori sia superiore è possibile dividere in due gruppi la visita.

Prezzo
€ 5,00 euro cad.

Gratuità
docenti gratuiti

Cosa è incluso
visita guidata all’interno della grotta Fioravante.

Cosa non è incluso
trasferimento, pasti

Attività non adatta ad alunni con disabilità
non adatto a portatori di disabilità su carrozzina.

Alternativa in caso di maltempo
Nel caso le condizioni atmosferiche non permettano la visita sarà possibile spostare la prenotazione in un’altra data.

Informazioni pratiche
munirsi di pranzo al sacco o merenda se necessario. Vestirsi con abbigliamento comodo e scarpe sportive, portarsi una bottiglietta d’acqua Non presenti servizi igenici. Linea Autobus da Trieste n.44 .Nel caso in cui si presentino dei problemi per i quali a visita deve essere disdetta e/o spostata per cause non imputabili alla Gemina si richiede di avvisare 48 ore prima. Nel caso la classe non si presenti all’appuntamento il costo della visita sarà comunque dovuto.

Punto di partenza
Ingresso bosco della Cernizza-Duino Aurisina

Luoghi di interesse
Grotta Fioravante

Punto di arrivo
lo stesso del punto di partenza.

grotta fioravanteIn prossimità del sito paleontologico è presente la grotta Fioravante, la cui esplorazione è resa di facile accesso grazie alla presenza di scale, passerelle e punti di sosta. Oltre al fenomeno del carsismo è possibile conoscere come le cavità carsiche siano state utilizzate dall’Uomo sin dal Mesolitico.

la Grotta Fioravante si è formata alcuni milioni di anni fa quando sul Carso c’erano ancora fiumi che scorrevano in superficie, oggi resa visitabile funge da laboratorio sotterraneo di carsismo. La grotta permette l’osservazione della maggior parte dei fenomeni ipogei in un ambiente comodo e sicuro, senza la necessità di lunghe arrampicate o percorsi disagevoli. La grotta offre scarsi resti del tardo Mesolitico e frequenti resti neolitici. La sua frequentazione da parte dell’uomo preistorico forse inizia quando il livello marino si è approssimato all’attuale.
All’interno di essa, infatti, abbondano i resti di molluschi, costituenti una parte significativa della dieta degli abitanti della zona. Opportuna cartellonistica consente un’immediata comprensione dei fenomeni carsici mentre la possibilità di maneggiare varie concrezioni cementa l’apprendimento di quanto illustrato a parole. E’ possibile abbinare questa attività all’aula didattica sotterranea con un costo aggiuntivo (vedi scheda dedicata)